torna al menù Fanfic
torna indietro

MANGA.IT FANFIC
Categoria: Manga e Anime
Dalla Serie: Death Note
Titolo Fanfic: I WANT YOUR APOLOGIES
Genere: Sentimentale, Introspettivo
Rating: Per Tutte le età
Avviso: Song-fic, Yaoi/Yuri/Slash/FemSlash, One Shot
Autore: titti94 galleria  scrivi - profilo
Pubblicata: 07/06/2009 16:51:54

Song-fic tra Matt e Mello
 
Condividi su FacebookCondividi per Email
Salva nei Preferiti
   
I WANT YOUR APOLOGIES
- Capitolo 1° -

Sapessi quanta musica che c’è
Dentro questa voglia che mi soffoca


Cerco di reprimere i miei istinti con questo cavolo di DS.
Te sei seduto vicino a me e stai mangiando come al solito la cioccolata. Gli unici rumori che si sentono sono i bip del mio DS, ma per il resto non vola una mosca.
Mentre gioco continuo a guardarti con la coda dell'occhio, perchè se mi metto a fissarti tu ti incazzi. Quanto odio il tuo carattere!


Ma con indifferenza mi allontano un po’ da te
Scemo si ma non ruffiano


Mi alzo dal divano in pelle per alontanarmi da te.
Non sopporto il fatto di starti vicino senza muovere un dito.
Sono ancora incazzato con te per ieri........ E tu lo sai, ma non ti degni di farmi le dovute scuse. Tanto non me le hai mai fatte!
So che sono uno scemo perchè continuo a stare qua con te........
........ma è più forte di me, non riesco a stare senza te - e anche se non lo ammetti, so che la cosa è reciproca-. Sappi però che non sono un rufiano e anche io ho un orgoglio - e tu me lo hai sempre calpestato.
Mi faccio pena da solo, lo sai?


Sapessi com’è bello stare qua
Visto dalla logica di chi non può


Però, a me piace stare con te!
Anche perché non ho ness'un altro vero amico oltre a te, stiamo insieme da quando eravamo due mocciosi col pannolone. Il ricordo mi fa sorridere.
Uno dei ricordi che non vorrò mai dimenticare - oltre a quello in cui ci siamo conosciuti - è quello in cui Near ti chiese se eri una femmina. Non dimenticherò mai la faccia che hai fatto, e tutte le maledizioni e le imprecazioni che mandasti contro quel moccioso albino. Mi scappa di nuovo un sorriso per questo ricordo divertente! Ora però sono di nuovo serio e penso che ho bisogno di un consiglio da parte di qualcuno o qualcosa.
Ma che consiglio mi potrebbe dare una persona che non capisce nemmeno lontanamente la situazione che sto vivendo?


Già tenere le distanze dalla tua sincerità
Dalle tue vittorie e dai tuoi guai
Perché voglio liberarmi
Dall’idea che non mi vuoi


Non sei mai stato sincero con me......
..... io lo so!!!!
Ho sempre cercato di crederci perchè volevo crederci, ma sapevo che erano cazzate che dicevi per tenermi con te, per avere sempre il mio appogio.
Sopratutto quando venivi da me e ce l'havevi col mondo e con Near, perché sei l'eterno seconto. Fanculo te e i tuoi complessi di inferiorità io non ne ho mai avuti e sto meglio di te. So che se telo dico, tu mi risponderai che io non ne ho perchè preferisco stare rinchiuso in casa, a giocare a questo cavolo di DS.
Ti credi così tanto importante?
Quanto vorrei morire ora! Me ne andrei felice, perchè almeno ho vissuto la mia inutile vita con te. Ma la verità è che voglio morire perchè voglio liberarmi di te!
Perchè sono stanco di fare sempre la parte del coglione ma tu non te ne rendi conto! Tanto a te non tene frega di me non è vero?
Stronzo!



E mi tuffo nell’immenso
Della mia banalità


Cosa potrai mai volere da me dopo tutto?
Tu mi hai sempre trovato banale.
Troppo sciocco, troppo sentimentale, troppo inferiore a te per essere alla tua pari.
Ti dico ora invece che preferisco stare nella mia banalità che con te.



E va bene anche se ho perso
E chi ha vinto non si sa


Con te ho sempre perso qualcosa di me.
Ti ho sempre desiderato, ho sempre mangiato il rospo quando mi insultavi, ho sempre fatto il cangnolino fedele pèer stare con te.
Ora però, ho perso e non mi frega di chi abbia vinto, perchè chi vuole essere sempre primo è un idiota paragonato all'ultimo.
E io preferisco non giocare più.


E ora strappo le radici
Di un’assurda gelosia
Perché è chiaro che mi piaci
Maledetto amico mio
Che non ti accorgi di me… di me…



Inoltre è da tanto che sto sopprimendo la mia gelosia verso le persone che tu reputi più degne di me d'attenzione. La cosa mi fa incazzare. Perché capisci solo quello che vuoi capire tu e tene freghi di me?
Sei un superficiale di merda troppo impegnato a pensare alle tue manie di grandezza. Perché non capisci che non so stare senza di te?
Eccoti li seduto, tranquillo non ti sfiora nemmeno il pensiero che possa stare male per quello che fai. Tanto a te per vivere pasta una scorta di cioccolata e quell'idiota di Near a romperti le palle. So che sei masochista, perchè ti piace essere distrutto e farti poi cucire le ferite da me. Sappi però che la vita non funziona cosi. Ti faccio comodo solo quando cazzo ti pare.





Sapessi come suda la città
(E fra mezz’ora è lunedì)
Si spoglia e si riveste di abitudini



Guardo fuori dallla finestra, e anche se sono le undici e mezza in strada c'e tanta gente. Non mi sono accorto che ti sei alzato. Infatti mi rigiro e non ti trovo più,
ma spunti fuori dalla cucina con una birra in mano e nell'altra quella cavolo di cioccolata. Mi appoggio alla finestra e continuo a guardare fuori, perchè non sopporto il tuo sguardo indifferente nei miei confronti. Sto sempre più male per colpa tua e losai!




Ma dentro a questo equivoco la tua fragilità
E’ una doccia fredda su di noi
E la solita bugia
Aggredisce ancora gli occhi miei
Che non vedono attraverso
Questa nuvola che va
Dietro ai soldi e dietro al sesso
Come la pubblicità





Quanta gente che c'è fuori! Penso al fatto che però io sono qui con te............
............con te ma senza di te.
Mi giro e te sei davanti a me che mi fissi insistentemente, so quello che vuoi ed è quello che voglio anche io ma non così.
Allora mi baci sulla bocca, ma so che è una bugia. In queste occasioni preferisco vivere il momento, preferisco avere la mera illusione di essere amato da te.
Preferisco essere cieco anche se so la verità.
Per te è solo una questione di sesso, ma per me no cazzo!
Fai così perchè so che vuoi sentirti importante ma lo sei per me, e non lo sai, perché non lo vuoi vedere!
Ti spingo via.
Mi guardi tra lo stupito e l'incazzato.
Mello non puoi sempre vincere te.






E risalgo le pendici
Di ogni nostra geometria
Perché è chiaro che mi piaci
Maledetto amico…




Risalgo con la memoria a quando ti vidi la prima volta. E mi apppare di nuovo nella testa l'immagine di un moccioso con i capelli biondi a caschetto che data l'età sembravi una bimba, ma non te lo dissi. Mello non puoi sempre vincere io non sono un oggetto!
Solo ora mi accorgo che la cosa è troppo complicata.

<<Mello non ora!>> gli dico.
Lui però cerca di calmarsi e ritorna al'attacco e cerca nuovamente di baciarmi, così lo respingo di nuovo.
Questa volta è davvero incazzato!
<<Mi dici che cazzo ti prende?>> mi chiede alzando la voce.
<<Niente. Non ne ho voglia, punto fine del discorso.>> Lui però sa che sto mentendo e la cosa lo diverte e molto.
Cerchi di sedurmi, ma non ci voglio cascare, ma inizio già a cedere.
Stronzo! Stronzo! Stronzo!
<<Mello hai rotto! Togliti dalle palle cazzo>> gli grido contro.








Che mi porti al limite
E mi fai spendere
Ma inutilmente
Tutta la vita così




<<Non sono un oggetto da usare quando cazzo ti pare, o quando sei depresso>>
Hai uno sguardo stralunato so che sei al limite della sopportazione, ma continuo lostesso. <<Mi sono sempre fatto in quattro per te, lo sai? E TE? Hai mai fatto qualcosa?>>. Tu rimani in silenzio. <<Telo dico io allora. Non hai mai fatto NIENTE. Quando io mi sono quasi fatto ammazzare per te. Per te. Tene rendi conto? Ma a me sembra proprio di no. Sei uno stronzo>> Prendo una piccola pausa per vedere se te ragisci ma tu continui a non aprire bocca. <<Fatti un bell'esamino di coscienza, prima di ritornare da me chiaro?>> ho finito il mio discorso e tu continui a non dire niente. <<IO non voglio passare la mia vita assecondandoti sempre Mello>>.
Allora tu mi guardi.






Che mi fai promettere
Quello che non ti hanno dato mai.. ma si!
Prima o poi è così che mi fai…





<<Io non ti ho mai usato>> dici freddamente.
<<Non sparare cazzate. Lo fai sempre, in ogni momento, anche adesso, perchè vuoi da me quello che non ti hanno mai detto ho fatto.>>
Mello cosi devi capirlo.
<<Io sto con te perché sto bene. Matt>>








E ora accendi quelle luci
Metti in moto e andiamo via
Nonostante che mi piaci
Maledetto amico mio





<<Se è davvero come dici perchè allora mi tratti sempre così?>>
ti chiedo, ma tu non rispondi, abbassi lo sguardo.
<<Sei un idiota Mello, perchè sai quello che provo per te ma a te non te ne frega.>>
Non lo guardo nemmeno e mi dirigo verso la porta, la apro e me ne vado.
Entro in macchina e metto in moto, nonostante che mi piaci Mello io un po' d'amor proprio c'el'ho ancora.





Che non ti accorgi di me, di me
Sapessi quanto amore amore c’è
In quest’amicizia che mi soffoca



Ora però ci sei anche tu.
Sei davanti alla mia auto rossa, hai lo sguardo vitreo.
Non mi trasmetti nessuna emozione.
Inizi a camminare verso di me, apri la portiera e sali ijn macchina con me.
Ancora silenzio come prima nell'appartamento.
Ti sto per scacciare di nuovo ma tu mi abbracci e mi sussurri all'orecchio <<Mi dispiace>> e poi inizi a piangere.
 
  » Segnala questa fanfic se non rispetta il regolamento del sito
 


VOTO: (2 voti, 2 commenti)
 
COMMENTI:
Trovati 2 commenti
kagome96 - Voto: 06/08/09 00:09
bellissima anke questaaaaaaaa *-*
w matt e mello xD
D'accordo con il commento: 1 si - 0 no, e Tu? / No   |   Segnala abuso Rispondi

dragon94 - Voto: 08/06/09 09:36
omfg.(oh my fucking god)
mache haiscriiiitto?bellafic ma proprio con matt e mello??
D'accordo con il commento: 0, e Tu? / No   |   Segnala abuso Rispondi

 
SCRIVI IL TUO COMMENTO:

Utente:
Password:
Registrati -Password dimenticata?
Solo su questo capitolo Generale sulla Fanfic
Commento:
Il tuo voto: