torna al men¨ Recensioni
torna indietro

MANGA.IT RECENSIONI
Titolo: ESTRANEI
Casa editrice: EDITRICE NORD
Autore: TAICHI YAMADA
Anno: 1987
Categoria: LIBRI GIAPPONE: Romanzi
Numero di pagine: 209
Formato: 14x20
Colore: B/n
Prezzo: 14,00 Euro

Scritta dall'Utente:

arisu-chan scrivi - profilo

raccontando la normalità del soprannaturale, descrive la malinconica e ineffabile incomprensibilità del reale
 
invia ad un amico   salva nel mio manga.it     
Recensione
Clicca per ingrandire Il protagonista di questo libro è un grigio e normalissimo uomo di mezza età, simile a tanti altri di nome Hideo Harada.
È felicemente divorziato (nel senso che, in fin dei conti, il suo matrimonio aveva ormai perso senso), con un figlio a lui praticamente sconosciuto, un lavoro che, per quanto possa sembrare interessante, lo soddisfa fino ad un certo punto e nel quale lui non brilla di sicuro...

Dal divorzio vive in un appartamento un po' squallido, che precedentemente era adibito ad ufficio, in un palazzo dove ci sono quasi solo uffici, su una trafficatissima strada statale di Tokyo.

Un giorno di agosto, per il suo compleanno, si reca in un negozio per comprarsi il regalo: una cravatta. Nel tornare a casa, mentre si trova alla stazione della metropolitana di Ginza, ha come un flash e decide di andare ad Asakusa dove è nato e ha passato la sua infanzia. I suoi genitori sono morti entrambi in un incidente mentre andavano in bicicletta molto tempo prima, quando lui aveva appena 12 anni, e da allora non vi era più tornato.

Ad Asakusa viene attratto da un monologo comico che si sta rappresentando al Teatro di Varietà e, nonostante lo spettacolo sia già cominciato, entra comunque. Ad un certo punto tra il pubblico incontra un uomo, identico a quello che era stato suo padre. Quasi come fosse magneticamente attratto da lui, non può fare altro che seguirlo a casa sua dove gli viene presentata la moglie, una donna del tutto identica a sua madre!

Questo incontro cambia completamente la vita di Hideo. Il lavoro sembra andare meglio, la relazione appena cominciata con una vicina di casa, Kei, procede tranquillamente. Sembra aver dimenticato il rancore per la ex moglie che nel frattempo ha una relazione con un suo ex collega ed amico.

Purtroppo però, nonostante tutto SEMBRI normale, qualche strana avvisaglia di un presagio oscuro si avverte. Hideo comincia a dimagrire, rapidamente ed inesorabilmente. Ha un aspetto malato che preoccupa tutti quelli che gli stanno intorno ma di cui lui non riesce a rendersi conto. Questa specie di malattia è come se lo divorasse, tanto da portarlo quasi ad un punto di non ritorno.

La causa sembra scontata, forse sono i fantasmi dei due genitori, questa è la prima cosa che si pensa.. ma non bisogna dare per scontata quella che sembra la normalità ed, incredibilmente, alla fine del romanzo si scopre che...
Voti
Storia: 9
Traduzione: 4
OriginalitÓ: 9
VOTO GLOBALE: 7


Commento finale
Purtroppo hanno pensato bene di tradurre questo libro dall`edizione americana. Ovvero di fare la traduzione di una traduzione. Io sinceramente l`ho trovata una pessima idea. Per il resto invece si rivela una piacevole lettura consigliabile agli amanti di Paul Auster.

 
  ╗ Segnala questa recensione se non rispetta il regolamento del sito
 


VOTO: (0 voti, 0 commenti)
 
COMMENTI:
NON CI SONO ANCORA COMMENTI, SCRIVI IL PRIMO! ^__-
 
SCRIVI IL TUO COMMENTO:

Utente:
Password:
Registrati - Password dimenticata?
Commento:
Il tuo voto: