torna al menù Fanfic
torna indietro

MANGA.IT FANFIC
Categoria: Manga e Anime
Dalla Serie: Naruto
Titolo Fanfic: PER SEMPRE
Genere: Sentimentale, Drammatico
Rating: Vietato Minori 18 anni
Avviso: Shounen Ai, One Shot
Autore: cream89 galleria  scrivi - profilo
Pubblicata: 07/12/2006 21:02:28

sasuxnaru dolcissima e tristissima nel mio solito stile drammatico...good reading!
 
Condividi su FacebookCondividi per Email
Salva nei Preferiti
   
CAP.UNICO
- Capitolo 1° -

"PER SEMPRE..." di cream89


DISCLAIMER: i personaggi di questa fanfic sono tutti maggiorenni e inesistenti. Inoltre i fatti non sono realmente accaduti.

Stava pensando a sè, alla sua triste vita. Era da un anno ormai che Sasuke lo aveva abbandonato.
"Devo ritrovare me stesso" aveva detto prima di andarsene. E Naruto era rimasto lì, ad osservare l'unico soffio di amore che avesse mai ricevuto, allontanarsi.
Ed ora, sdraiato sul divano a fissare il soffitto, gli ritornarono in mente le parole di Sakura: "Sasuke non ti ama più, ora sta con me"; e gli venne da piangere.
Si sentiva così solo che avrebbe volentieri messo fine alla sua vita se solo non avesse promesso. "Devi vivere anche per me..." gli aveva ordinato Kakashi prima di morire. E così anche il suo maestro lo aveva lasciato solo.
E Sakura, tsk! Non voleva nemmeno sentirla nominare. E pensare che qualche anno prima le sbavava dietro.
Poi era arrivato Sasuke e si era dichiarato. E Naruto scoprì che in fondo al cuore amava quel ragazzo serio e introverso, sempre un po'imbronciato. Col tempo però, aveva imparato a conoscerlo e sapeva bene che dietro quella maschera di freddezza si nascondeva un'infinita solitudine. Da quando poi, si erano riscoperti innamorati l'uno dell'altro, tutto era cambiato e Naruto era persino riuscito a strappare un dolce sorriso al moretto. Già, era così bello quando sorrideva felice. Anche Naruto ne veniva contagiato. E invece, adesso, quel sorriso gli era stato negato per sempre. Il suo più grande tesoro: il sorriso di Sasuke. Eh sì, perchè il moro sorrideva solo e soltanto quando erano loro due soli. Ma ora Naruto non ne era più così sicuro. Non era più sicuro di nulla. Stava cominciando a piangere per l'ennesima volta quando qualcuno bussò alla porta. Si asciugò in fretta le lacrime e si chiese chi potesse essere. Guardò lo spioncino...Itachi?! Cosa voleva adesso quello? era l'ultima persona che avrebbe voluto vedere. Ne avevano passate talmente tante per colpa sua che ormai non ricordava più quando aveva smesso di considerarlo fratello di Sasuke e aveva cominciato ad odiarlo.
Appoggiò la schiena alla porta e si lasciò scivolare a terra aspettando che lo sgradito ospite se ne andasse. Ma così non accadde e Itachi tentò di aprire la porta con la forza. Naruto, prima di vedere la sua porta andare in pezzi la aprì e Itachi, che si stava preparando per l'ennesimo colpo, gli cadde addosso. Naruto cercò subito di sfilarselo di dosso, ma Itachi non si lasciò sfuggire l'occasione e lo bloccò per i polsi avvicinando le sue labbra a quelle di Naruto. Poi sussurrò:
"Dov'è Sasuke?"
Naruto cercò di divincolarsi e gli rispose malamente.
"Non lo so e nemmeno mi interessa!"
"Sì, certo. Come non crederti? Voi due in effetti non vi dite mai niente!" ghignò sarcastico Itachi.
"Guarda che io non so davvero dove si trovi quello stronzo di tuo fratello e adesso levati di dosso!"
"Dici sul serio?"
"Secondo te?!"
"Quindi ti ha mollato! Questa sì che è una splendida notizia!"
"Vaffanculo!" ringhiò Naruto.
"Ahah...sei il solito rozzo, lo sai che siamo in una posizione piuttosto equivoca?"
"Allora perchè non ti levi?!"
"No, no...non ci si comporta così Naru-chan, con chi ha il coltello dalla parte del manico" disse sottolineando l'ultima parte della frase "In questo momento potrei farti tutto quello che mi passa per la testa, tanto il tuo adorato Sasuke non verrà a salvarti questa volta".
"BASTARDO!!" urlò il biondo cercando di liberarsi.
Itachi rafforzò la stretta sui polsi e cominciò a leccare le labbra della sua vittima; poi scese al collo. Naruto cercava di opporsi in tutti i modi possibili, ma senza risultati.
"LASCIAMI!" continuava ad urlare. "NO SMETTILA! SMETTILA!! SASUKE!"
"AHAHAHAH!!!! Speri ancora che lui venga ad aiutarti? Che illuso..."
Già, era solo un illuso. Nessuno sarebbe arrivato a salvarlo. Tantomeno Sasuke. Era rimasto completamente solo; chi mai avrebbe voluto aiutare uno come lui? Si sentì debole e stupido e si arrese, cominciando a piangere in silenzio e aspettando che quella tortura finisse. Itachi vedendo la resa del biondo sorrise e lasciò la presa sui polsi, andando a sbottonare gli unici due bottoni abbottonati della camicia di Naruto, che dal canto suo non oppose resistenza. Anzi, sembrava non essere nemmeno presente. Teneva gli occhi chiusi e piangeva, forse non aspettava altro. O forse sperava che finito il servizio Itachi lo avrebbe ucciso. Perchè la morte era l'unico modo per smettere di soffrire. Per smettere di pensare a "lui". Certo così avrebbe infranto la promessa fatta a Kakashi, ma oramai non gli importava più di nulla. Avrebbe anche infranto quella promessa che prima gli era sembrata così importante, pur di smettere di soffrire. Pur di non essere più solo.
"E adesso viene il bello..." sussurrò malizioso Itachi passando ai jeans e cominciando a sbottonarli. Naruto cominciò a tremare. No, non voleva! Doveva fare qualcosa. Non poteva farsi mettere sotto da un bastardo come Itachi. Voleva reagire! Ma purtroppo non ci riusciva, il suo corpo era inerme, immobile nonostante la sua anima urlasse di farlo smettere. Era talmente perso che non riuscì a muoversi nemmeno quando sentì il peso del corpo di Itachi alzarsi con forza dal suo. Non si chiese nemmeno cosa fosse successo. Ormai non gli importava più nulla. Desiderava solo la morte e poi tutto sarebbe finito.
"Vattene!" ...quella voce...
"Perchè dovrei?"
"Perchè sono io che te lo ordino!"
"Tsk! Tu? Non ho paura di te!"
"E'meglio che te ne vada!"
"Non finisce qui Sasuke!" ...Sasuke...? Aveva davvero sentito bene? No, probabilmente si era sbagliato. Sasuke non sarebbe mai più tornato da lui. Mai più...
"Ehi, amore..." sentì sussurrare mentre una carezza gentile gli asciugava una lacrima. Naruto lentamente aprì gli occhi e si specchiò in due pozze di cielo notturno. Sbattè diverse volte gli occhi perchè non riusciva ancora a credere che fosse tutto vero.
"S-sasuke..." sussurrò.
"Sì...sono io cucciolo". Le lacrime cominciarono a pungere gli occhi del biondino, così si buttò fra le braccia dell'altro nascondendo il viso.
"Sshhhh...ora è tutto a posto...sono tornato..." mormorò Sasuke mentre accarezzava i capelli di Naruto, che singhiozzando chiese:
"No-non te ne andrai p-più, vero?"
"No, rimarremo per sempre insieme. Te lo prometto". Ci fu un momento di silenzio, poi Naruto prese coraggio e alzò lo sguardo. Fissò i suoi occhi in quelli di Sasuke e disse:
"E Sakura?"
"Cosa c'entra Sakura?"
"Non stavate insieme?"
"Quando mai!" esclamò il moro stupito "...Io e quella racchia?! Naru-chan non mi conosci abbastanza!!"
"Già, in effetti non ti conosco per niente..." sussurrò Naruto intristendosi e riabbassando lo sguardo. Sasuke gli prese il viso fra le mani e portò i loro nasi a sfiorarsi e, fissando le iridi color cielo del suo amante, disse:
"Ora basta...non essere triste..."
"Come posso non esserlo? Non puoi sapere quanto mi sono sentito solo da quando te ne sei andato". Ancora silenzio. Sasuke abbassò lo sguardo, colpevole, e lasciò andare il viso dell'altro. Naruto lo osservò a lungo maledicendosi per quella sua innata stupidaggine che gli faceva sempre dire le cose sbagliate nel momento sbagliato. Porca puttana! Sasuke, il suo adorato Sasuke era a due centimetri da lui. Gli aveva appena detto che sarebbero rimasti insieme per sempre, e lui come un cretino gli andava a rinfacciare di averlo abbandonato?! Si sentiva un idiota e stava quasi per dire qualcosa quando Sasuke sussurrò:
"...mi dispiace..." Naruto sgranò gli occhi. Sasuke che si scusava?! Era impossibile!
"Puoi ripetere?"
"Ho detto che mi dispiace! Io...io non avrei mai voluto lasciarti. Lo so che sono stato egoista, ma volevo a tutti i costi seguire l'addestramento del terzo Hokage...e per farlo, era necessario che perdessi qualcosa di caro...mi dispiace davvero...ti ho fatto soffire e..." si bloccò. Naruto gli aveva tappato la bocca con la sua. Quando si separarono il biondo disse:
"Non mi importa...quello che conta è che da ora in poi manterrai la tua promessa. Noi due staremo insieme per sempre".
"Certo Naru-chan...insieme per sempre..." sorrise Sasuke e si abbracciarono forte come a voler sigillare quella promessa che sarebbe stata il fulcro della loro unione...
Per sempre...


=THE END=

Beh, spero vi sia piaciuta! ^____^
Aspetto tantissimi commy!!!
Naru: se', non contarci!
cream: ma perchè devi sempre portare sfiga?! sei peggio di un gatto nero!
Sasu: lascialo stare racchia!
cream: allora...racchia lo dici a tuo fratello e poi vedi di farlo castrare quel poveretto se no va a finire che la famiglia Uchiha si ripopola!
Sasu: Vaff...e cmq my brother va solo con gli uomini...
cream: ne sei sicuro?
Sasu: O.O cosa vorresti dire?!
cream: no, nulla XP baci8li a tutti!!!!!!!!
 
  » Segnala questa fanfic se non rispetta il regolamento del sito
 


VOTO: (1 voto, 1 commento)
 
COMMENTI:
Trovato 1 commento
fan3000 - Voto: 20/09/10 21:49
beh, mi dispia x naru-chan, ma 1 commy e 1 voto ora ce li hai : è BELLISSIMAAAAA !!!!! complimenti ^^ e poi naru e sasu sn sempre così pucciosi ! >.< brava !
D'accordo con il commento: 0, e Tu? / No   |   Segnala abuso Rispondi

 
SCRIVI IL TUO COMMENTO:

Utente:
Password:
Registrati -Password dimenticata?
Solo su questo capitolo Generale sulla Fanfic
Commento:
Il tuo voto: