torna al menù Fanfic
torna indietro

MANGA.IT FANFIC
Categoria: Film, Telefilm, Teatro
Dalla Serie: Merlin
Titolo Fanfic: OGGI SPOSI-BISTICCI PRE-MATRIMONIALI
Genere: Sentimentale, Romantico, Comico
Rating: Per Tutte le età
Avviso: Shounen Ai, What if? (E se...)
Autore: maxie-chan galleria  scrivi - profilo
Pubblicata: 04/01/2009 14:52:56 (ultimo inserimento: 03/02/09)

Artù e Merlino si uniranno in matrimonio....ma sarà davvero cosi facile?O ci saranno delle complicazioni?
 
Condividi su FacebookCondividi per Email
Salva nei Preferiti
   
LA PROPOSTA
- Capitolo 1° -

Allora,spero che tutti voi abbiate presente il telefilm "Merlin"che va in onda ogni martedì su italia 1.
Su EFP si trovano già alcune fanfic su questo telefilm,molte sono belle,vi consiglio di andare a leggerle,sopratutto "Wicked Game"
(ma quella potete leggerla solo se siete maggiorenni)
Concordo in pieno con una ragazza che aveva commentato un capitolo di quella fanfic con"quel telefilm è un invito allo yaoi!"
Bhe non ha tutti i torti,avete visto Artù e Merlino quanto sono ambigui assieme?Dopo averne lette alcune,di fanfic,su EFP,ho deciso di provarci anche io,immaginando cosa succederebbe se Artù chiedesse a Merlino di sposarlo,e i preparativi della cerimonia.
Adesso è un pò romantico,ma vedrete quando dovranno iniziare tutti i preparativi!!!Buona lettura ^____________^

Oggi Sposi
-Bisticci pre-matrimoniali-

Artù e Merlino finalmente si uniranno in matrimonio....ma sarà davvero cosi facile?
Il Re Uther che si oppone,Morgana che cerca in tutti i modi di far cambiare idea al principe,Gwen invece tutta contenta vuole aiutare Merlino con l'abito da cerimonia....il caos!Se in più ci si mette l'arrivo della mamma di Merlino a Camelot e i continui litigi dei due fidanzatini sui preparativi,qua si va proprio al manicomio!

Capitolo 1:La proposta

L'alba sorgeva su Camelot,e un cinguettio di uccellini salutava il nuovo giorno che stava arrivando.
Oltre le mura che proteggevano la città non si vedeva anima viva,tutti dormivano ancora.
In una piccola casa dentro quelle mura,Merlino,allievo del vecchio Gaius per imparare ad usare la magia,si svegliò,ma rimase steso a letto.
Un'altra giornata stava per iniziare,e lui come al solito sarebbe dovuto andare a palazzo a svolgere i suoi compiti di servitore.Di Artù
Quello squilibrato di un principe che in più occasioni aveva dovuto salvare.
Un leggero sorriso però gli increspò le labbra.
Le sue guance si tinsero di un leggero rossore.
Al solo pensare che tra di loro c'era più di un semplice rapporto tra principe e servitore.
Ebbene si,sembrava strano dirlo eppure lui,Merlino,stava col principe Artù.
Sapevano entrambi che era un rapporto proibito,ma loro lo vivevano serenamente.
Però tutti oramai lo sapevano,anche perchè Artù non si lasciava mai scappare l'occasione di baciare Merlino in pubblico,facendolo diventare rosso come un peperone.
Sorrideva,gli piaceva farlo arrossire,aveva un'aria cosi innocente.....
Di malavoglia il mago dovette alzarsi e vestirsi,mangiare qualcosa e recarsi al castello.
“Buongiorno Merlino!”lo salutò Gwen
“Buongiorno Gwen”rispose Merlino,sorridendole.Gwen era da sempre una sua cara amica.
Anzi diciamo pure che era stata lei ad incoraggiare il principe e Merlino a rivelarsi i propri sentimenti.E di questo Merlino le era grato.Si,decisamente.
Sospirò.Entrò nel cortile del castello,era deserto.
Logico era appena l'alba.
Salì le scale recandosi alla stanza di Artù.
Bussò un paio di volte ma non ricevette risposta.
Bussò ancora e poi si decise ad entrare.
A rifare il letto,c'era un altro servitore,che appena lo vide alzò gli occhi,e gli sorrise.
“E tu chi sei?”domandò Merlino,meravigliato
“sono il nuovo servitore del principe”rispose quello”mi chiamo Much”
“Piacere Merlino”disse il maghetto
“Lo so chi sei,Artù non ha fatto altro che parlare di te”disse Much,sorridendo
“E cosa ha detto?”domandò Merlino
“Che eri un servitore pasticcione,il peggiore che avesse mai avuto”disse
Merlino fremette,ma oramai c'era abituato.Con calma,domandò”Dove posso trovare Artù?”
“Nel giardino del palazzo”rispose Much.Merlino ringraziò e scese le scale.
Artù aveva preso una spada,e si stava allenando.Movimento rapidi e veloci.
Merlino rimase incantato un attimo a guardarlo,era cosi bello,cosi forte,cosi....
“Ok Merlino ora non perdiamcoi in certi pensieri”si disse tra se e se.
Si diresse verso di lui.
Artù sferrò un colpo portando la spada dietro le spalle,che costrinse Merlino ad abbassarsi
“Ehi fa attenzione con quella spada!”esclamò il giovane mago,ridendo
“Oh scusa”disse Artù”ma anche tu arrivarmi alle spalle!”
Merlino rise ancora,e Artù sorrise a guardarlo.
Si avvicinò a lui e prendendolo tra le braccia gli diede un bacio.
Un bacio dolce,che però divenne malizioso.
“Sono geloso del tuo nuovo servitore sai?”sussurrò Merlino
“Non sei contento che ti ho sollevato dall'incarico?”domandò Artù”perchè tu eri...”
“Lo so lo so”lo interruppe Merlino,alzando gli occhi al cielo”pasticcione e combinaguai”
“Esattamente”rispose Artù,baciandolo ancora.
Si erano seduti su una panca li vicino,il giovane mago seduto sulle gambe del principe.
Il principe lo guardò sorridendo.Il moretto si sentì osservato ed arrossì
“Come mai mi guardate,sire?”domandò
“La smetti di chiamarmim sire?”disse Artù”Artù,solo Artù”
Merlio ridacchiò,si divertiva a farlo arrabbiare.
Era una delle cose che gli piaceva fare.
“Adesso che non sono più il tuo servitore,cosa farò?”domandò Merlino
”fammi pensare....L'assistente del medico di corte,che ne dici?”domandò Artù
“Beh in effetti è vero,aiuto sempre Gaius coi suoi intrugli”ridacchiò il moretto
“Ecco allora non potevamo trovare soluzione migliore”disse Artù,ridendo
Rimasero un attimo in silenzio,osservando il cielo tingersi di rosa e successivamente d'azzurro.
Merlino si alzò”Vado a vedere se Gaius ha bisogno”
Artù,seppur con dispiacere,lo lasciò andare,ma non prima di averlo baciato ancora.
Lo guardò allontanarsi finchè non lo vide scomparire,e sospirando riprese la spada.
In quel momento Morgana stava scendendo le scale,si era alzata presto quella mattina,voleva fare un giro nel giardino del palazzo.Sentì un clangore,andò a vedere e vide il principe intento ad allenarsi
“Buongiorno Artù”disse Morgana,avvicinandosi a grandi passi verso di lui e sfoggiando un bellissimo sorriso.
Lui manco si accorse che lei era li.
La ragazza si stava innervosendo.Diede un colpetto di tosse,come per richiamare l'attenzione del principe,ma lui ancora niente.
Ne diede un secondo,e ancora niente,al terzo,decisamente più forte,il principe dovette per forza voltarsi.
“Finalmente!”esclamò la principessa,esasperata
“Morgana ma che hai?Ti sei raffreddata per caso?”domandò Artù
Morgana alzò gli occhi al cielo,per poi riabbassare il viso subito dopo
“Come mai sei qui?”domandò
“Volevo allenarmi un po' con la spada”rispose Artù
“Senti,volevo chiederti....cosa ci trovi in Merlino?”domandò a bruciapelo
“perchè questa domanda scusa?”Artù la guardò inarcando un sopracciglio
“Voglio sapere perchè hai preferito lui a me”disse la principessa
“Perchè lui è speciale”disse Artù,sferzando l'aria coi colpi della lama.
La principessa fremette dalla rabbia.Non era possibile che preferisse uno cosi a lei!!
Se ne andò indignata,e Artù non se ne accorse neanche.Aveva qualcosa che gli frullava in testa
Da molto tempo lui e Merlino si conoscevano,e lui era stato il suo servitore.
Però adesso sentiva che non gli bastava più averlo come fidanzato,voleva essere legato per sempre a lui.E quale modo migliore per rimanere insieme se non sposarsi?
Certo era una follia,due maschi,non s'era mai visto,eppure lui avrebbe fatto di tutto per rimanere vicino a Merlino.Mollò la spada lasciandola cadere sull'erba,e corse fuori dal castello,verso la casa di Gaius.
Il giovane mago stava aiutando Gaius a mettere aposto alcune cose,e si stupì molto di vedersi comparire Artù davanti a se,ansimante per la corsa.
“Merlino”disse”ti devo parlare,puoi venire un attimo con me?”
“Certamente”rispose il maghetto.
Uscirono dalla casa del vecchio Gaius e rientrarono nel castello.
Andarono in cortile,dove poco prima erano stati assieme a fare due chiacchiere.
“Come mai siamo tornati qui?”domandò Merlino
“te l'ho detto,devo parlarti”disse Artù
Gli si mise davanti,inginocchiandosi.
“Ma che stai facendo?”domandò Merlino,arrossendo.
Il giovane gli prese una mano
“Lo so che è tanto tempo che ci conosciamo e che stiamo insieme,e adesso sento che sei tu quello con cui voglio stare per tutta la vita.Non Morgana o una delle dame di corte.Tu”
Il moretto non aveva afferrato il senso delle parole.
”Cosa stai cercando di dirmi?”domandò
“Sarò chiaro e conciso”disse Artù”Merlino...mi vuoi sposare?”
Il silenzio cadde sul cortile.Il ragazzo non sapeva cosa rispondere,si sentiva confuso,una miriade di emozioni turbinavano dentro di lui.Si risvegliò solo quando sentì il rumore di qualcosa che si rompeva.I due ragazzi si voltarono e videro Gwen a bocca spalancata,che aveva fatto cadere un vaso pieno d'acqua.
“Oh scusate,non volevo interrompervi”disse mortificata,chinandosi e raccogliendo i cocci
“Allora Merlino?Cosa mi rispondi?”domandò Artù,tornando a guardare il giovane mago negli occhi
“Io...non lo so...”rispose Merlino,titubante
Gwen era ancora li a cogliere i cocci,ma ascoltava la conversazione,sperando che Merlino accettasse.Si amavano cosi tanto,era anche ora che compissero un passo cosi!
La mano di Merlino era ancora stretta in quella di Artù,ed entrambi se ne stavano in silenzio.
Dopo un lungo sospiro il giovane mago si decise a parlare.
“Artù,lo sai che è una follia questa vero?Tuo padre non ce lo permetterebbe mai!”
“Lo so,ma non mi importa”rispose il principe”Io ti amo e voglio stare con te”
“Anche io ti amo e voglio stare con te,ma guarda in faccia la realtà.E' già tanto se tuo padre ci lascia stare insieme,credo che si opporrebbe con tutte le sue forze se noi volessimo sposarci”disse Merlino”Mi dispiace Artù,la risposta è no”
”Hai paura delle conseguenze del gesto?”domandò il principe
“Diciamo pure di si”rispose Merlino”A me basta stare insieme a te anche cosi”
Artù era piuttosto deluso.Aveva paura anche lui delle conseguenze,eppure lo avrebbe portato avanti lostesso,con o senza il consenso del padre,e non si sarebbe pentito di ciò che avrebbe fatto,sposare il ragazzo che amava.
“Come vuoi”disse sospirando”ma ti prego,riflettici su,me lo prometti?”
“Si,promesso”rispose Merlino.Artù gli si avvicinò e prendendolo tra le braccia lo baciò ancora.
Gwen aveva finito di raccogliere i cocci e se n'era andata,delusa.
Aveva davvero sperato che Merlino dicesse di si.Sospirò.
Dopo quel bacio,Merlino tornò da Gaius e Artù riprese ad allenarsi,ma non come prima.
Se prima era felice,adesso era triste.
Ma in fondo,se a Merlino stava bene cosi,andava bene pure a lui
Sferzò un colpo cosi forte che tagliò praticamente la testa al manichino che serviva d'allenamento.
Buttò la spada nell'erba e si avviò dentro il castello.

Merlino ci penserà ed accetterà la proposta di Artù oppure no?
 
Continua nel capitolo:


 
  » Segnala questa fanfic se non rispetta il regolamento del sito
 


VOTO: (1 voto, 1 commento)
 
COMMENTI:
Trovato 1 commento
andromeda87 - Voto: 02/02/09 00:33
Che bella fic. Non vedo l'or di sapere seMerlin accetterà la proposta di Artù? A presto.
D'accordo con il commento: 0, e Tu? / No   |   Segnala abuso Rispondi

 
SCRIVI IL TUO COMMENTO:

Utente:
Password:
Registrati -Password dimenticata?
Solo su questo capitolo Generale sulla Fanfic
Commento:
Il tuo voto: